08/05/2019

Sezione Lavoro Ordinanza n. 7652 del 19/3/2019 Pubblico impiego – passaggio tra amministrazioni – mobilità ex art. 30 d. lgs. n. 165/2001 – principio di diritto

Stampa PDF
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (CORTE CASS. Ordin. 7652 - 2019.pdf)CORTE CASS. Ordin. 7652 - 2019.pdf 150 Kb

Segnalazione da U.O. Monitoraggio contratti e legale

La Corte detta un importante principio di diritto relativamente al passaggio di personale tra P.A. Il caso in particolare riguarda il passaggio di un dipendente comunale alla Agenzia delle dogane a seguito di mobilità ex art. 30 del d.lgs. n. 165/2001. Dicono i giudici: “l'espressione di carattere atecnico «passaggio diretto», contenuta nell'art. 30 del d.lgs. n. 165 del 2001, non qualifica un particolare tipo contrattuale civilistico, ma solamente, nel campo pubblicistico, uno strumento attuativo del trasferimento del personale, da una Amministrazione ad un'altra, trasferimento caratterizzato da una modificazione meramente soggettiva del rapporto e condizionato da vincoli precisi concernenti la conservazione dell'anzianità, della qualifica e del trattamento economico, che è inquadrabile nella fattispecie della cessione di contratto disciplinata dagli artt. 1406 cod. civ. e segg., visto che comporta il trasferimento soggettivo del complesso unitario di diritti ed obblighi derivanti dal contratto, lasciando immutati gli elementi oggettivi essenziali; si è aggiunto che l'individuazione del trattamento giuridico ed economico da applicare ai dipendenti trasferiti deve essere effettuata, sulla base dell'inquadramento presso l'ente di provenienza, nell'ambito della disciplina legale e contrattuale propria del comparto dell'amministrazione cessionaria, ed a tal fine occorre tener conto anche delle posizioni economiche differenziate, attraverso le quali si realizza, sia pure all'interno dell'area, una progressione di carriera”.

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni