10/11/2015

Audizione parlamentare DDL stabilità 2016 del Presidente Giuseppe Pisauro - UPB

Stampa PDF
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Audizione-su-ddl-stabilità.pdf)Audizione-su-ddl-stabilità.pdf 1097 Kb

Segnalazione da UO Studi e analisi compatibilità

La relazione dell’UPB contiene una breve descrizione delle principali misure contenute nel disegno di legge di stabilità e analisi più approfondite circa l’abolizione della Tasi sull’abitazione principale e gli interventi sulla tassazione delle imprese. Il Presidente Pisauro valuta che, mentre le stime di crescita 2015-16 sono accettabili, quelle per il 2017 e 2018 risultano poco prudenziali ed eccessivamente ottimistiche. La politica di bilancio relativamente espansiva nel 2016, seppur adottata per far fronte a un quadro macroeconomico ancora relativamente fragile, presenta tuttavia rischi non trascurabili negli anni successivi. Il ricorso a clausole di salvaguardia per garantire la tenuta dei conti nel medio periodo rende difficile riconoscere gli obiettivi della programmazione di bilancio per gli anni successivi al primo: non è chiaro se e come verrà evitato l’aumento dell’IVA nel 2017. Ai fini della valutazione del rispetto delle regole europee, occorre acquisire il dettaglio delle misure una tantum. Il ricorso alla clausola di flessibilità per gli investimenti presuppone l’adozione di un piano che presenta notevoli rischi di attuazione considerate le problematicità che tipicamente hanno caratterizzano l’utilizzo dei fondi della programmazione europea. La riduzione del rapporto debito/PIL è condizionata alle ipotesi ottimistiche di crescita del PIL nominale e a un ambizioso piano di privatizzazioni non ancora del tutto definito. Per una valutazione completa è necessario inoltre conoscere il valore atteso degli esborsi collegati agli strumenti derivati.

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni