19/02/2020

CQRS42

Possono attribuirsi buoni pasto ai dipendenti in distacco sindacale part-time?

La disciplina di riferimento per i distacchi part-time è contenuta all’art. 8, comma 5, del CCNQ 4 dicembre 2017, il quale non regola l’istituto dei buoni pasto. Conseguentemente, per la risoluzione del quesito occorre fare riferimento alla disciplina generale contenuta all’art. 7 del medesimo CCNQ al fine di verificare se i periodi trascorsi in distacco sindacale siano o meno utili per la maturazione dei buoni pasto.

In particolare, il citato art. 7 prevede che i periodi di distacco sono equiparati a tutti gli effetti al servizio prestato. Tuttavia tale equiparazione non implica che l’attività svolta in distacco sindacale sia assimilabile all'attività di servizio "istituzionale" per quanto attiene alla durata della prestazione ai fini della maturazione dei vari benefici contrattuali, quali il buono pasto o trattamenti accessori correlati all'espletamento effettivo dell'attività lavorativa. La volontà delle parti, infatti, è stata quella di introdurre, con l'art. 7, comma 2 del CCNQ 4 dicembre 2017, una tutela affinché l'attività sindacale non pregiudicasse la maturazione dell'anzianità di servizio ai fini della carriera e della pensione.

Tanto premesso, spetta al singolo Ente valutare caso per caso se ricorrano o meno le condizioni per la maturazione dei buoni pasto, considerando a tal fine il solo servizio effettivamente prestato.