19/02/2020

CQRS47

Le organizzazioni sindacali hanno l’obbligo di comunicare alle singole amministrazioni le variazioni in esito alla fruizione dei distacchi e delle prerogative sindacali? E le conferme?

L’art. 21, comma 5, del CCNQ del 4 dicembre 2017 al fine di semplificare le procedure, prevede che devono essere comunicate alle amministrazioni, entro il 31 gennaio di ogni anno, le sole variazioni ai distacchi ed alle aspettative in atto e non anche le conferme. Si richiama l’attenzione sul fatto che le amministrazioni hanno, a loro volta, l’obbligo di comunicare tempestivamente gli estremi dei provvedimenti di concessione, modifica o revoca dei distacchi o delle aspettative non retribuite attraverso la piattaforma web GEDAP.