19/02/2020

CQRS50

Il dirigente sindacale in distacco part-time può usufruire dei permessi per la partecipazione ad organismi direttivi statutari di cui all’art. 13 del CCNQ del 4 dicembre 2017?

L'art. 8 del CCNQ 4 dicembre 2017, come modificato dall’art. 1 del CCNQ del 19 novembre 2019, prevede l'impossibilità di cumulo del distacco part-time con i permessi per l’espletamento del mandato di pertinenza delle organizzazioni sindacali rappresentative e, in alcuni casi, con i permessi di competenza della RSU. Nessuna incompatibilità è prevista con riguardo ai permessi per la partecipazione ad organismi direttivi statutari di cui all'art. 13, i quali vengono fruiti per specifiche finalità.

Vanno tuttavia effettuate le seguenti considerazioni:

- nel caso di part-time verticale o orizzontale, la possibilità di fruire di permessi è consentita solo nei giorni in cui il dipendente è tenuto alla prestazione lavorativa e nei limiti della stessa;

- i permessi per la partecipazione ad organismi direttivi statutari di cui all'art. 13 non possono essere cumulati fra di loro (al fine di aumentare i giorni di distacco), ma devono essere usufruiti esclusivamente in coincidenza delle riunioni dei predetti organismi statutari, al fine di evitare che il distacco part-time si trasformi surrettiziamente in distacco totale.

Si ricorda, infine, che lo stesso art. 13, comma 3, del CCNQ in parola, rimandando all’art. 10, comma 7, prevede che nell'utilizzo di tali permessi deve essere comunque garantita la funzionalità dell'attività lavorativa della struttura o unità operativa di appartenenza del dipendente, attraverso il preavviso del dirigente responsabile della struttura che dovrà avvenire secondo le modalità concordate in sede decentrata.