19/02/2020

CQRS14

La sanzione disciplinare della sospensione del rapporto di lavoro fa venir meno la qualifica di dirigente sindacale del dipendente interessato?

La sospensione del rapporto di lavoro per motivi disciplinari non comporta la sospensione della qualifica di dirigente sindacale del dipendente, a meno che lo stesso sindacato, per sua libera scelta, non lo sospenda a sua volta da tale ruolo. Ciò premesso, poiché la sanzione disciplinare della sospensione non fa sorgere in capo al dipendente obblighi di prestazione lavorativa, il dipendente potrà svolgere la sua attività sindacale senza utilizzare permessi retribuiti, i quali trovano fondamento nella necessità, permanendo attivo il rapporto di lavoro, di giustificare l'assenza dal servizio del dipendente impegnato nell'attività sindacale.