30/10/2020

CIRRS39

Stampa PDF

Deve essere attribuito il buono pasto per ogni giornata lavorativa anche al dipendente il cui orario di lavoro sia articolato su sei giorni lavorativi qualora, per la singola giornata, effettui un orario di lavoro superiore alle sei ore, con la relativa pausa?

L’ art. 5 del CCNL 21.02.2002 prevede l’attribuzione dei buoni pasto al personale che osserva un orario di lavoro articolato su cinque giorni settimanali. In tale fattispecie, il buono pasto è attribuito per ogni giornata lavorativa nella quale il dipendente effettua un orario di lavoro ordinario superiore alle sei ore, con la relativa pausa.

Per il personale che osserva una diversa articolazione dell’orario di lavoro, come nel caso dell’articolazione su sei giorni, l’attribuzione dei buoni pasto, disciplinata dal comma 3 dello stesso articolo, è prevista per i dipendenti che, immediatamente dopo l’orario ordinario, effettuino almeno tre ore di lavoro straordinario, nel rispetto della pausa prevista.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 1

Tel. 06.32.483.231/232
Fax. 06.32.483.393
Direttore: Dott.ssa Maria Vittoria Marongiu