30/10/2020

CIRRS36

Stampa PDF

Ai fini del calcolo della liquidazione, l’indennità di ente di cui all’art. 71 del CCNL 21.02.02 è computabile per la sola quota annuale o anche per la quota mensile?

L’indennità di ente è stata originariamente istituita dall’ art. 44, commi 1 e 2, del CCNL 1994/1997 con modalità di erogazione chiaramente rapportate al mese di giugno di ciascun anno. Tale previsione induce a ritenere che a tale quantità va riferito il trattamento di cui all’art. 71, comma 3, dello stesso CCNL che così recita: “L’indennità di Ente, atteso il suo carattere di stabilità, è considerata utile ai fini dell’indennità premio di fine servizio e del trattamento di fine rapporto”. Tale parere è conforme alla previsione dei costi effettuata dall’ARAN e contenuta nella relazione tecnica acclusa al relativo CCNL ai sensi degli artt. 47 e 48 del d. lgs. n. 165/2001. Infine, anche dalla lettura coordinata del comma 1, lett. a) dell’art. 89 del CCNL Istruzione e ricerca 19.04.2018 secondo cui “l’indennità di ente di cui all’art. 6, comma 2, del CCNL del 13/5/2009 è incrementata con la decorrenza e degli importi lordi annuali indicati nell’allegata tabella E2.1” che definisce gli incrementi dell’indennità di ente annuale e, pertanto, si rivolge esplicitamente all’indennità erogata nel mese di giugno, e il comma 3 sopra citato che, nel definire utile ai fini dell’indennità premio di fine servizio e del trattamento di fine rapporto l’indennità di ente, fa palese riferimento all’indennità in questione.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 1

Tel. 06.32.483.231/232
Fax. 06.32.483.393
Direttore: Dott.ssa Maria Vittoria Marongiu