18/06/2009

UNI_021_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

Come deve essere assunto da parte dell’Amministrazione l’onere della difesa del dipendente per fatti commessi nell’espletamento dei compiti di ufficio?

 

L’ art. 59 del CCNL del 16.10.2008 del comparto Università dispone che, per i fatti commessi dal dipendente nell’espletamento dei compiti di ufficio, l’amministrazione si assume ogni onere di difesa, salvo le esclusioni previste dal citato articolo.

Tale difesa, ai sensi dell’art. 43 del R.D. n. 1611/1933 è svolta dall’Avvocatura dello Stato, la quale, come acclarato da giurisprudenza consolidata, (per tutte Cass. Civ. Sez. lavoro sent. n. 20582 del 29.07.2008) rappresenta e difende in giudizio le università, per le quali opera il patrocinio autorizzato disciplinato dagli artt. 43 r.d. n. 1611 del 1933, come modificato dall’art. 11 della legge 3 aprile 1979 n. 103, e 45 r.d. cit., con i limitati effetti previsti per tale forma di rappresentanza : esclusione della necessità del mandato e facoltà, salvo i casi di conflitto, di non avvalersi dell’Avvocatura dello Stato con apposita e motivata delibera.

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 1

Tel. 06.32.483.231/232
Fax. 06.32.483.393
Direttore: Dott. Pierluigi Mastrogiuseppe (interim)

Documenti correlati
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni