23/09/2009

UNI_015_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

Come deve essere quantificato il differenziale di cui al comma 1, lett. e) dell’art. 87 del CCNL 16/10/2008?

 

L’ art. 87, comma 1, lett. e), del CCNL di cui all’oggetto non specifica, a differenza di quanto avviene con la lett. d) dello stesso articolo in relazione agli importi derivanti dai risparmi sulla retribuzione individuale di anzianità, modalità e anno di confluenza nel fondo del differenziale tra le posizioni economiche rivestite e il valore iniziale della categoria di coloro che cessano definitivamente dal servizio o beneficiano di un passaggio di categoria.

La diversa formulazione delle due disposizioni contrattuali, a parere di questa Agenzia, discende dal fatto che le progressioni economiche, a differenza della retribuzione individuale di anzianità, sono finanziate con le risorse del fondo a ciò appositamente dedicato.

Pertanto, il differenziale di cui alla lett. e) dell’art. 87 dovrà essere quantificato nel suo ammontare annuo e reso disponibile per le progressioni economiche dal primo gennaio dell’anno successivo, secondo la previsione dell’ art. 79, comma 2, del CCNL 16/10/2008.

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 1

Tel. 06.32.483.231/232
Fax. 06.32.483.393
Direttore: Dott. Pierluigi Mastrogiuseppe (interim)

Documenti correlati
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni