11/10/2010

SCU_026_Orientamenti applicativi

Stampa PDF

La Legge 2/2/1928 n. 2687, che prevede la possibilità di richiedere un’aspettativa fino a due anni per missioni cattoliche per il personale docente delle scuola primarie è tutt’oggi in vigore?

Nel caso la risposta fosse affermativa, i giorni concessi a tale titolo si cumulano con i periodi di aspettativa per motivi familiari?

La previsione del primo comma dell’art.146 del CCNL 29-11-2007 attualmente in vigore per il comparto scuola così statuisce:” In applicazione dell’art.69, comma 1, del d.lgs. n.165/2001, tutte le norme generali e speciali del pubblico impiego vigenti alla data del 13 gennaio 1994 e non abrogate divengono non applicabili con la firma definitiva del presente CCNL, con l’eccezione delle seguenti norme e di quelle richiamate nel testo del presente CCNL che, invece, continuano a trovare applicazione nel comparto scuola:…”..

In sostanza le norme non più applicabili ai sensi del D.Lgs.165/2001 e del citato articolo contrattuale son tutte quelle precedenti  il 13 gennaio 1994 con l’eccezione di quelle citate nel predetto art.146 del CCNL 29-11-2007 e di quelle richiamate nei vari articoli del CCNL di cui trattasi.

La legge 2-2-1928, n. 2687 rientra nella seconda ipotesi di legge in quanto richiamata da articolo contrattuale.

Infatti il comma 1 dell’art.18 del CCNL in questione nel disciplinare l’aspettativa per motivi di famiglia, di lavoro, personali e di studio espressamente dice che l’aspettativa per motivi di famiglia personali continua ad essere regolata dagli artt.69 e 70 del TU 3/1957 e dalle leggi speciali che a tale istituto si richiamano. A controprova di quanto sopra detto vi è l’articolo unico della Legge 2-12-1928, n.2687 che chiaramente dice al secondo comma: “L’aspettativa di cui al comma precedente è equiparata a tutti gli effetti a quella concessa per motivi di famiglia.”.

Infine gioverà ricordare che tutte le ipotesi ricomprese nell’art. 18 del CCNL 29-11-2007 sono senza alcun costo a carico dello Stato e son state volute contrattualmente proprio per consentire al lavoratore di realizzare le proprie diverse aspirazioni. (data: 11 ottobre 2010)

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 1

Tel. 06.32.483.231/232
Fax. 06.32.483.393
Direttore: Dott. Pierluigi Mastrogiuseppe (interim)

Documenti correlati
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni