28/12/2010

RIC_008_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

Quale trattamento accessorio spetta al personale in posizione di comando presso l’INVALSI  proveniente dal comparto scuola?

 

Si ritiene utile fornire i seguenti elementi di chiarimento :

  • l’ art. 18, comma 4, del CCNL del 15.03.2001 del comparto scuola rimandava alla contrattazione collettiva nazionale integrativa la definizione dei requisiti, modalità e criteri per l’erogazione dei compensi per il trattamento accessorio da corrispondere al personale docente, educativo e ATA in servizio presso il CEDE (oggi INVALSI)...;
  • il CCNI del 18.02.2003 del comparto scuola stabiliva l’applicazione del su citato articolo prevedendo il piano di ripartizione delle risorse e la costituzione di un fondo a livello  regionale e centrale;
  • il D. Lgs. del 19.11. 2004 n. 286 istituisce il Servizio nazionale di valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione, INVALSI, il cui personale, ai sensi dell’accordo quadro per la definizione dei comparti di contrattazione per il quadriennio 2002-2005, veniva inserito nell’ambito della contrattazione relativa alle istituzioni ed enti di ricerca e sperimentazione;
  • l’ art. 146 del CCNL del 29.11.2007 del comprato scuola disapplica tutta la precedente normativa non espressamente richiamata nel testo contrattuale, e quindi anche quella che si riferiva al personale in servizio presso l’Invalsi, divenuto ente di ricerca;
  • l’art. 15 del contratto collettivo integrativo dell’INVALSI del 13.10.2010 nel disciplinare il personale in posizione di comando da altre amministrazioni riprende il principio generale dell’istituto del comando o distacco stabilendo che “al personale che presta servizio in posizione di comando da altre amministrazioni spetta il trattamento accessorio previsto dal presente contratto per il personale dipendente dell’istituto in luogo del trattamento  accessorio attribuito dall’amministrazione di appartenenza. Nei casi in cui i CCNL del comparto di appartenenza prevedano specifiche disposizioni in materia, le disposizioni di cui al presente contratto saranno applicate per quanto compatibili”

Da tutto quanto sopra esposto risulta evidente che, per quanto concerne il trattamento economico accessorio, le norme applicabili al personale della scuola in posizione di comando siano quelle del comparto di contrattazione nazionale a cui afferisce l’Ente, in questo caso l’INVALSI,  presso cui il detto personale presta servizio.

Pertanto, per quanto riguarda lo straordinario, dovendo essere corrisposto al personale proveniente dalla scuola con le regole disciplinate nel comparto ricerca, l’Ente dovrà previamente provvedere a definire le correlazioni tra le posizioni professionali del comparto scuola con le corrispondenti posizioni del comparto ricerca.

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 1

Tel. 06.32.483.231/232
Fax. 06.32.483.393
Direttore: Dott. Pierluigi Mastrogiuseppe (interim)

Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni