28/10/2013

RAL_1540_Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

Attualmente è ancora  possibile riconoscere il premio di qualità della prestazione individuale in applicazione dell’art. 34  del CCNL del 6.7.1995?

La disciplina dell’art.34 del CCNL del 6.7.1995 deve ritenersi disapplicata per effetto delle disposizioni del CCNL dell’1.4.1999.

 

Infatti, l’art.17 del suddetto CCNL , nel disciplinare tutte le diverse modalità di utilizzo delle risorse decentrate, non prevede in alcun modo anche il premio per la qualità della prestazione individuale.

Neppure è prevista la costituzione dello specifico fondo per il finanziamento di tale istituto, come nella vigenza del richiamato art.34 del CCNL del 6.7.1995, nell’ambito della generale disciplina dell’art.15 del medesimo CCNL dell’1.4.1999.

Pertanto, dall’entrata in vigore di tale ultimo atto negoziale, l’istituto di cui si tratta non poteva più trovare applicazione.

Alcuni nuovi e specifici compensi per il personale sono stati, di recente, introdotti direttamente dalla legge:

a)  bonus annuale delle eccellenze (art.21 del D.Lgs.n.150/2009);

b) premio annuale per l’innovazione.

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco

Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni