05/06/2011

RAL086 - Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

Le risorse decentrate stabili, calcolate con le regole stabilite dal CCNL, evidenziano per l’anno 2004 un valore “negativo” in quanto le somme in corso di pagamento ( per progressioni orizzontali, per posizioni organizzative e per indennità di comparto ) sono appena superiori alla forma teorica dell’anno 2003.

Nel prendere atto che la dichiarazione congiunta n.19 include, limitatamente agli enti con dirigenza, negli istituti stabili la retribuzione di posizione e di risultato, le risorse destinate, nella vigenza del precedente contratto, per il pagamento delle attuali cinque posizioni organizzative possono essere consolidate? Le cinque retribuzioni di posizione e di risultato possono essere confermate anche per l’anno 2004 e seguenti nel fondo per esse costituito, ai sensi dell’art.17, c.2, lett. c) del CCNL 1.4.99?

Siamo orientati a ritenere che, nel caso illustrato, le somme complessive del fondo di retribuzione e di risultato delle PO, relative all’anno 2003, possano essere considerate confermate anche per gli anni successivi, essendo ormai stabilmente destinate a corrispondere i relativi compensi ai lavoratori formalmente incaricati.

E’ evidente che dette somme devono essere portate in detrazione dalle risorse decentrate stabili nel medesimo anno; se il risultato della sottrazione evidenzia la inesistenza di ulteriori disponibilità per il medesimo titolo (risorse decentrate stabili) ne consegue che l’ente non sarà in grado di poter disporre utilizzi ulteriori per finalità stabili (progressioni orizzontali) sino a quando non saranno ripristinate altre disponibilità, magari attraverso finanziamenti integrativi che potrebbero essere previsti nell’ambito dei prossimi rinnovi contrattuali o mediante il recupero degli importi delle progressioni orizzontali in godimento da parte del personale cessato dal servizio.

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco

Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni