04/06/2011

RAL016 - Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

Il trattamento di trasferimento da quando si deve corrispondere?

Siamo del parere che il trattamento di trasferimento disciplinato dall'art. 42 del CCNL del 14.9.2000 possa trovare applicazione quando il lavoratore interessato abbia effettivamente trasferito la propria residenza anagrafica presso il Comune di nuova assegnazione. In tal senso, infatti, può essere letto l'inciso "quando il trasferimento comporti il cambio della sua residenza" contenuto nel comma 1 dell’articolo citato. Da ciò si desume, infatti, che vi può essere anche un trasferimento senza cambio di residenza; l'interessato, infatti, potrebbe ritenere più opportuno una iniziale condizione di "pendolare" rispetto ad una scelta definitiva circa la stabilizzazione della sede di residenza che può anche richiedere un periodo di preventiva verifica e di sperimentazione.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco