04/11/2020

ASAN17

Stampa PDF

Quali sono le condizioni per l’assunzione del patrocinio legale nei “procedimenti costituenti condizioni di procedibilità nei giudizi di responsabilità” di cui all’art. 67, comma 3, del CCNL dell’Area della Sanità del 19.12.2019?

Per quanto attiene ai “procedimenti costituenti condizioni di procedibilità nei giudizi di responsabilità”, ai quali il CCNL dell’Area della Sanità del 19.12.2019 ha per la prima volta esteso il patrocinio legale, il criterio per discernere tra l’assunzione diretta degli oneri di difesa (comma 1) e il rimborso successivo delle spese sostenute (comma 2) resta sempre la sussistenza o meno del conflitto d’interesse.

Si evidenzia inoltre che, così come nel previgente CCNL, anche secondo l’art. 67, comma 2, secondo periodo, il successivo rimborso delle spese legali può essere effettuato solo “nel caso di conclusione favorevole del procedimento”. Pertanto, si ritiene che, anche con riferimento ai “procedimenti costituenti condizioni di procedibilità nei giudizi di responsabilità”, l’Azienda possa procedere al rimborso delle spese legali sostenute dal dirigente soltanto in caso di procedimento giurisdizionale sfociato in una decisione assolutoria passata in giudicato.

Nel comma 2, terzo periodo, si continua altresì a specificare, come nella previgente disciplina, che la norma di cui al secondo periodo si applica “anche nei casi in cui al dirigente prosciolto da ogni addebito non sia stato possibile applicare inizialmente il comma 1 per presunto conflitto di interesse…”.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco