10/08/2016

Sentenza C-341-15 del 20/7/2016 Interpretazione art. 7 direttiva 2003/88/CE del Parlamento e Consiglio europeo – ferie annuali maturate e non godute – diritto ad indennizzo sostitutivo

Stampa PDF
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (SENTENZA CORTE EUROPEA-2016.pdf)SENTENZA CORTE EUROPEA-2016.pdf 54 Kb

Segnalazione da U.O. Monitoraggio contratti e legale.

Con la presente sentenza la Corte di giustizia stabilisce, tra le altre cose, che: l’articolo 7, paragrafo 2, della direttiva 2003/88/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 4 novembre 2003, concernente taluni aspetti dell’organizzazione dell’orario di lavoro, deve essere interpretato nel senso che:

– esso osta a una normativa nazionale, come quella di cui al procedimento principale, che priva del diritto all’indennità finanziaria per ferie annuali retribuite non godute il lavoratore il cui rapporto di lavoro sia cessato a seguito della sua domanda di pensionamento e che non sia stato in grado di usufruire di tutte le ferie prima della fine di tale rapporto di lavoro;

– un lavoratore ha diritto, al momento del pensionamento, all’indennità finanziaria per ferie annuali retribuite non godute per il fatto di non aver esercitato le sue funzioni per malattia.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi