08/07/2015

Relazione sul rendiconto generale dello Stato per l’esercizio finanziario 2014

Stampa PDF

Segnalazione da UO Studi e analisi compatibilità

Il 25 giugno, le Sezioni riunite delle Corte dei Conti, presiedute dal Presidente Raffaele Squitieri, alla presenza delle più alte cariche istituzionali, ha pronunciato la decisione nel giudizio sul Rendiconto generale dello Stato per l’esercizio finanziario 2014. La relazione è stata svolta dal Presidente di sezione Enrica Laterza alla quale è seguita la requisitoria del Procuratore generale Martino Colella. Dalle relazioni presentate emerge con chiarezza un buon risultato, talvolta sottovalutato, con un diverso contributo al riequilibrio offerto dalle principali componenti della spesa primaria corrente. Alla flessione dei redditi da lavoro dipendente (con un livello nel 2014 inferiore del 5% di quello del 2010) e alla stabilità dei consumi intermedi, si sono contrapposti, i rilevanti aumenti registrati dalla spesa per pensioni e per altre prestazioni sociali (8 per cento anche al netto del bonus). Più in particolare, la spesa primaria corrente è aumentata di 16 miliardi, spingendo in direzione di un maggiore indebitamento, attribuibile, però, alla sola componente per prestazioni sociali: al netto di questa voce, la spesa primaria corrente è infatti diminuita, nel periodo, di quasi 21 miliardi. Dal lato delle entrate, le relazioni evidenziano come molte delle misure intraprese abbiano portato, nonostante la profonda recessione, ad un aumento della pressione fiscale di quasi due punti e mezzo rispetto al 2009; pari al 43,5 per cento, soprattutto per il maggior gettito delle imposte indirette. L'aumento è dovuto, pressoché esclusivamente, alla componente di competenza delle amministrazioni locali. Al riguardo, i magistrati evidenziano che la pressione fiscale continua a rimanere elevata nel confronto internazionale, con un divario, che permane nel 2014, di 1,7 punti percentuali di prodotto rispetto alla media degli altri Paesi dell’area euro.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi