03/06/2021

Relazione annuale sul 2020 e Considerazioni finali del Governatore

Stampa PDF
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (cf_2020.pdf)cf_2020.pdf 419 Kb
Scarica questo file (rel_2020.pdf)rel_2020.pdf 11164 Kb

Segnalazione da UO Studi e analisi compatibilità

Il Governatore Ignazio Visco nelle Considerazioni finali, in occasione della pubblicazione della Relazione annuale sul 2020, attesta che quest'anno il Pil potrebbe superare il 4%, grazie alla campagna vaccinale e al Piano nazionale di ripresa e resilienza: entrambi rappresentano la speranza di far ripartire il Paese nel più breve tempo possibile. Il Governatore evidenzia che ci sono segnali di recupero con l’aspettativa di una ripresa robusta nella seconda metà dell'anno. I programmi di investimento e ricerca per le energie rinnovabili e la semplificazione delle procedure di autorizzazione dovrebbero favorire la transizione nel comparto energetico. Gli interventi infrastrutturali sulla rete ferroviaria, spostando il trasporto di persone e merci da gomma a ferro, dovrebbero contribuire alla riduzione delle emissioni di gas serra nei trasporti. Anche i settori della fornitura di acqua e di gestione dei rifiuti beneficerebbero dagli investimenti previsti nelle infrastrutture idriche e nell’economia circolare. La spesa sanitaria corrente è aumentata del 6,7% nel 2020 a causa delle risorse aggiuntive stanziate in corso d’anno, incremento che segue dieci anni di crescita assai modesta (0,6 per cento in media annua tra il 2010 e il 2019). La spesa sanitaria pubblica italiana in rapporto al PIL risultava, inferiore di 0,4 punti percentuali a quanto osservato nella media degli altri paesi dell’area dell’euro. Il PNRR definisce un piano straordinario di rilancio dell’economia, per un ammontare di risorse di oltre 235 miliardi: una 'formidabile sfida' al quale devono "partecipare con convinzione famiglie e imprese", proteggendo i più deboli e tenendo "chiari i costi da sopportare e progressivamente ridurre…Siamo ancora lontani dalla definizione di un moderno sistema di politiche attive, in grado di accompagnare le persone lungo tutta la vita lavorativa. Non è solo una questione di risorse stanziate, si tratta di innalzare e rendere più omogenei gli standard delle prestazioni fornite".

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi