11/03/2015

Women earned on average 16% less than men in 2013 in the EU

Stampa PDF
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Gender pay gap.pdf)Gender pay gap.pdf 593 Kb

Segnalazione da UO Studi e analisi compatibilità

L’Eurostat, in vista della festa dedicata alle donne, ha rilasciato una serie di dati in cui sottolinea la differenza retributiva fra uomini e donne. L’Italia mostra uno scarto fra gli stipendi di donne e uomini inferiore alla media europea e pari al 7,3%. In sostanza ciò che emerge dal rapporto è una differenziazione netta tra i paesi del Nord e del Sud dell’Europa: il settentrione è lungi dall'essere più virtuoso dei corrispettivi paesi periferici, come così sono denominate nazioni quali l’Italia, la Spagna e il Portogallo. Il paese con la maggiore differenza è l'Estonia, dove in media le donne hanno guadagnato il 29,9% in meno nel 2013. Seguono l'Austria (23,0%), la Repubblica ceca (22,1%) e la Germania (21,6%). Il più egalitario è la Slovenia con uno scarto di retribuzione netta tra donne e uomini solo del 3,2%, seguito dal piccolo territorio di Malta (5,1%) e ancora dalla Polonia (6,4%) e dalla Croazia (7,4%).

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi