03/03/2016

SAN243_Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

I compensi previsti per l’attività didattica svolta fuori dall’orario di lavoro, di cui agli artt. 29, comma 17, del CCNL 07.4.1999 Comparto, 62, comma 4, della Dirigenza Medica e Veterinaria e 60, comma 4, della Dirigenza SPAT dei CCNL del 05.12.1996, si applicano solo ai dipendenti che prestano la suddetta attività all’interno della propria Azienda, o anche ai dipendenti chiamati a svolgere attività didattica in altra azienda del SSN?

Le attività didattiche remunerate svolte ai sensi degli artt. 29, comma 17, del CCNL del 7.4.1999 del Comparto Sanità, 60, comma 4, del CCNL del 5.12.1996 dell’Area Dirigenza SPTA, 62, comma 4, del CCNL  del 5.12.1996 dell’Area della Dirigenza Medica e Veterinaria, non potranno che essere svolte in favore dell’Azienda di appartenenza in quanto dette ore sono utili per il completamento del debito orario e sono sottratte all’attività assistenziale. Le stesse attività svolte a favore di altre aziende o ente del SSN o di altre pubbliche amministrazioni e privati rientrano più propriamente tra quelle regolamentate dall’art.53 del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. in materia di incompatibilità e cumulo di impieghi e incarichi.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco