24/09/2011

SAN149_Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

Possono essere concessi i permessi di studio per la frequenza di corsi di lingue all’estero della durata di un mese?

In relazione alla questione in esame Relativamente alla problematica esposta, si deve evidenziare che l’art. 22 del CCNL del 20 settembre 2001, stabilisce che i permessi per il diritto allo studio “…sono concessi per la partecipazione a corsi destinati al conseguimento di titoli di studio universitari, post-universitari, di scuole di istruzione primaria, secondaria e di qualificazione professionale, statali, pareggiate o legalmente riconosciute, o comunque abilitate al rilascio di titoli di studio legali o attestati professionali riconosciuti dall'ordinamento pubblico e per sostenere i relativi esami...”.

Tali indicazioni non sono esaustive, perché vi è anche la possibilità di individuare ulteriori corsi della durata di un anno nella contrattazione integrativa.

Da quanto sopra si deduce chiaramente che per i corsi di lingua estera della durata di un mese non possono essere concessi i permessi per diritto allo studio.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco