03/03/2016

SAN247_Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

E’ possibile rimodulare l’orario di lavoro giornaliero o settimanale del dipendente che è sottoposto a terapia salvavita?

La flessibilità oraria di lavoro è competenza puramente gestionale riconducibile all’autonomia aziendale e può trovare soluzione nell’ambito dell’art. 26 del CCNL 7.4.1999, che prevede ampi margini di flessibilità nella distribuzione dell’orario di lavoro, anche in situazioni quali quella di che trattasi (art. 26, comma 3, lett. f) del CCNL citato).

Va da sé che ove si proceda a rimodulazione di orario giornaliero o settimanale non c’è bisogno di ricorrere alle previsioni dell’art. 23, comma 7 del CCNL 1.9.1995 (come modificato dall’art. 11 del CCNL integrativo 20.09.2001), che ovviamente si riferisce ad assenze di un’intera giornata.

29.11.2015

 
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.299
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco

Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni