19/01/2015

SAN211_Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

E’ possibile inquadrare con mestiere di autista di ambulanza l’operatore tecnico ascritto alla categoria B, ritenendo tale attività di guida compatibile con la declaratoria delle mansioni di cui all’allegato 1 del CCNL 7.4.1999?

Nel merito è essenziale premettere che le categorie individuate mediante le declaratorie riportate nel citato allegato n. 1 al CCNL del Personale del Comparto del 7.4.1999, descrivono l’insieme dei requisiti essenziali per l’inquadramento nella categoria stessa, corrispondenti a livelli omogenei di competenze, conoscenze e capacità necessarie all’espletamento delle relative attività lavorative. All’interno della categoria sono compresi i profili che descrivono il contenuto professionale delle attribuzioni proprie.

Quindi nell’ambito della stessa categoria possono coesistere profili professionali di diverso contenuto mansionistico.

Infatti il datore di lavoro Pubblico non ha il potere di attribuire inquadramenti in violazione del CCNL, ma solo la possibilità di adattare i profili professionali, indicati a titolo esemplificativo dello stesso CCNL, alle proprie esigenze organizzative, senza modificare la posizione giuridica ed economica stabilita dalle norme pattizie.

In tale ottica e nei limiti della fattispecie prospettata, si ha motivo di ritenere che ricada nelle prerogative gestionali di ciascuna Azienda inquadrare, con il mestiere di autista di ambulanza, alcuni operatori tecnici (cat. B) già in servizio.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco