16/07/2019

CSAN38

Stampa PDF

Quali sono i casi e le situazioni  in presenza dei quali il tempo di andata e di ritorno, per recarsi dalla sede di servizio ad altro luogo di svolgimento dell’attività, è da considerarsi a tutti gli effetti orario di lavoro come previsto dall’art. 27, comma 7, del CCNL del 21.05.2018 del comparto sanità?

La norma fa riferimento al personale non dirigente che ordinariamente lavora presso un'unica  sede di servizio e che temporaneamente e pertanto in via eccezionalmente deve prestare la propria attività in un'altra sede, della medesima azienda, diversa da quella ordinaria di servizio che si trovi o nella medesima località o in una località diversa implicando, in quest'ultimo caso, anche una trasferta.

La casistica applicativa di  tale  norma dipende poi dalle concrete modalità organizzative di ciascuna Aziende o Ente.

21/05/2019

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco