21/06/2012

AGF_055_Orientamenti Applicativi

Stampa PDF

E’ possibile concedere l'aspettativa ai sensi dell'art. 51, comma 8, lett. b) del CCNL del comparto delle Agenzie fiscali del 28 maggio 2004 ad un dipendente neoassunto a seguito di vincita di concorso presso l'amministrazione medesima, per proseguire il suo rapporto di lavoro con contratto a tempo determinato presso un'altra amministrazione?

In proposito questa Agenzia ritiene che l’aspettativa, di cui all’art. 51, comma 8, lett. b), del CCNL 28 maggio 2004, non sia applicabile al caso in questione, in considerazione del fatto che il dipendente neoassunto è, in ogni caso, tenuto a svolgere un periodo di prova connesso al rapporto di lavoro appena instaurato.

Tale obbligo, previsto dai contratti collettivi, rappresenta una condizione essenziale per la definitiva costituzione del rapporto di lavoro ed è espressamente ricompreso anche negli elementi in cui si articola la struttura del contratto individuale che il suindicato dipendente ha sottoscritto.

In aggiunta a ciò, va considerato che il periodo di prova può essere interrotto soltanto per le cause espressamente previste dalla relativa disciplina contrattuale che, peraltro, non individua ipotesi di differimento dello stesso.

Inoltre, un dipendente già in servizio presso un altro ente o amministrazione con contratto a tempo determinato, risulta essere contraria anche al generale principio del divieto della cumulabilità degli impieghi previsto dalle disposizioni legislative.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 1

Tel. 06.32.483.231/232
Fax. 06.32.483.393
Direttore: Dott.ssa Maria Vittoria Marongiu