08/10/2013

AII_111_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

Le risorse destinate al finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato della dirigenza, derivanti dall’incremento consentito dall’ art. 26, comma 1, lett. d) del CCNL del 23.12.1999, relativo all’Area II della dirigenza, possono essere conservate anche negli anni successivi al 2000?

In proposito, si ritiene che le risorse derivanti dall’applicazione dell’art. 26, comma 1, lett. d) del CCNL del 23.12.1999 relativo alla dirigenza del Comparto Regioni-Autonomie Locali (1.25% del monte salari della dirigenza per l’anno 1997, con decorrenza dal 31.12.1999 e a valere per l’anno 2000) debbano ritenersi definitivamente acquisite tra quelle destinate, dalla disciplina contrattuale, al finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato della dirigenza.

Si tratta, infatti, di un aumento disposto direttamente dal CCNL, utilizzando a tal fine le risorse complessivamente messe a disposizione per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro di cui si tratta.

Si coglie l’occasione, al fine di evitare ogni possibile, ulteriore, dubbio interpretativo, per escludere che, sulla base del consolidamento di cui si è detto, la disciplina nell’art. 26, comma 1, lett. d) del CCNL del 23.12.1999, possa essere interpretata nel senso di aver consentito un sistema di incremento progressivo delle risorse di cui si tratta, e cioè che all’1,25 % iniziale, calcolato con decorrenza dal 2000, possa aggiungersi, un ulteriore 1,25% per il 2001, ecc. (1,25 % + 1,25% +…).

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco