08/10/2013

AII_113_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

Un dirigente, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, che, assente dal servizio per infortunio sul lavoro, sia successivamente raggiunto dalla misura cautelare della residenza fuori dalla regione disposta dall’Autorità giudiziaria, può essere sospeso dal servizio?

Il testo dell’art.9, comma 1, del CCNL del 22.2.2010, relativo al personale dirigente del Comparto regioni-Autonomie Locali, in materia di sospensione cautelare in corso di procedimento penale, dispone che: “ Il dirigente colpito da misura restrittiva della libertà personale è obbligatoriamente sospeso dal servizio, con sospensione dell’incarico dirigenziale conferito e privazione della retribuzione, per tutta la durata dello stato di restrizione della libertà, salvo che l’Ente non proceda direttamente ai sensi dell’art. 7, comma 9, n.2.”.

Stante la genericità e l’ampiezza della dizione “misura restrittiva della libertà personale” utilizzata dalla disciplina contrattuale, senza alcuna specificazione, essa sembra essere riferibile a tutti i casi nei quali vi sia un provvedimento giudiziario comunque comportante una limitazione della libertà personale del dirigente, ivi compreso quello adottato nel caso di specie dal Tribunale nei confronti del dirigente.

Non si rinvengono nella disciplina legale o contrattuale impedimenti all’applicazione della sospensione dal servizio e dall’incarico, con privazione della retribuzione, nei confronti di un dirigente già assente dal servizio per infortunio o per causa di servizio.

Infatti, la sospensione cautelare prevista dall’art.9, comma 1, del CCNL del 22.2.2010, non solo è prevista come assolutamente obbligatoria dalla suddetta disciplina contrattuale, ma si caratterizza anche per una natura e per una regolamentazione, normativa ed economica, del tutto specifiche, distinte ed autonome rispetto a quelle delle altre ipotesi di sospensione del rapporto di lavoro.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco