25/11/2011

AII11_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

L’art.17 del CCNL del 10.4.1996 stabilisce che i dirigenti assunti al primo impiego presso la pubblica amministrazione abbiano diritto ad un numero di giorni di ferie ridotto rispetto agli altri dirigenti; cosa deve intendersi per dirigente assunto al primo impiego presso la pubblica amministrazione?

Riteniamo che la soluzione debba essere ricercata nella espressa e testuale formulazione dell’art. 17 del CCNL dell’area dirigenziale del comparto Regioni-Autonomie Locali, sottoscritto in data 10.4.1996.

Infatti, l’espressione utilizzata “I dirigenti assunti al primo impiego presso la pubblica amministrazione ....” sembra limitare la nozione di neo assunto, ai fini del riconoscimento di soli 30 giorni di ferie, al solo caso di dirigenti che, vincitori del necessario concorso, si siano trovati per la prima volta ad essere titolari di un rapporto di lavoro con una pubblica amministrazione.

Pertanto, nel caso di dirigenti che precedentemente al concorso relativo a tale qualifica fossero già dipendenti di pubblica amministrazione, agli stessi le ferie dovrebbero essere riconosciute in misura piena, ai sensi dell’art. 17, c. 1, del citato CCNL del 10.4.1996.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco