25/11/2011

AII10_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

E’ possibile procedere alla monetizzazione delle ferie non godute in costanza di rapporto di lavoro ? Come si calcola la corrispondente retribuzione giornaliera ?

La possibilità di procedere alla monetizzazione delle ferie non godute dal personale con qualifica dirigenziale in costanza di rapporto di lavoro è del tutto esclusa dall’art. 17, comma 13 del CCNL del 10.4.1996 secondo il quale “ fermo restando il disposto del comma 8, all'atto della cessazione dal rapporto di lavoro, qualora le ferie spettanti a tale data non siano state fruite per esigenze di servizio, l'amministrazione di appartenenza procede al pagamento sostitutivo delle stesse…”.

La monetizzazione delle ferie non godute è dunque possibile solo all’atto della cessazione del rapporto di lavoro.

Questo renderebbe superfluo entrare nel merito dell’ulteriore problema sollevato; tuttavia, precisiamo che la retribuzione mensile del personale con qualifica dirigenziale, per scelta contrattuale, analogamente a quanto accade per il restante personale, è sempre calcolata convenzionalmente su 26 giorni lavorativi, anche in presenza di una articolazione settimanale dell’orario di lavoro su cinque giorni; conseguentemente, anche per i dirigenti, la retribuzione giornaliera si ottiene dividendo la retribuzione mensile per 26.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco