05/09/2012

AII_79_Orientamenti_Applicativi

Stampa PDF

Qual è il ruolo del Comitato dei Garanti?

Può il comitato dei Garanti intervenire anche con riferimento alle sanzioni di carattere disciplinare?

L’art.22 del D.Lgs.n.165/2001 prevede l’istituzione presso ogni amministrazione di un Comitato dei Garanti, quale specifico organismo, che, in posizione di terzietà e di autonomia rispetto sia all’ente che al dirigente, interviene in tutti i casi di adozione nei confronti dei dirigenti di provvedimenti sanzionatori relativi alla responsabilità dirigenziale.

A tal fine è previsto che tutte le misure sanzionatorie relative a responsabilità dirigenziale devono essere adottate previo parere conforme del Comitato dei Garanti, da rendere nel termine di 45 giorni, decorso il quale l’amministrazione può prescindere dal parere stesso.

La disciplina contrattuale della dirigenza del Comparto Regioni-Autonomie Locali (art.15 del CCNL del 23.12.1999 ed art. 14 del CCNL del 22.2.2006, ribadendo il principio della piena responsabilizzazione degli enti, già affermato in relazione alla delicata materia degli incarichi dirigenziali e della verifica e valutazione dei dirigenti, si è limitato solo ad affidare, in conformità al citato art.27 del D.lgs.n.165/2001, agli stessi enti la istituzione del Comitato dei Garanti.

Questi, pertanto, con gli atti consentiti dai rispettivi ordinamenti, dovevano (e devono) definire la composizione e le modalità di funzionamento del Comitato, assicurando in ogni modo la partecipazione di un rappresentante dei dirigenti dell’ente, sulla base di un procedimento di elezione preventivamente regolamentato.

In piena conformità alle previsioni del citato art.22 del D.Lgs.n.165/2001, l’intervento del Comitato dei Garanti può dispiegarsi solo ed esclusivamente in presenza di provvedimenti sanzionatori relativi alla responsabilità dirigenziale.

Si esclude, invece, proprio per la mancanza di norme legittimanti in tal senso, di natura sia legale che contrattuale, che il suddetto organismo possa intervenire anche con riferimento alle sanzioni di carattere disciplinare, secondo la disciplina degli artt.4 e ss. del CCNL del 22.2.2010.

 
Iscriviti alla newsletter - AranSegnalazioni
Banca Dati Contratti Integrativi
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco