28/06/2012

COMUNICATO STAMPA: SOTTOSCRITTO IL PROTOCOLLO D'INTESA PER LA COLLABORAZIONE TRA L'ARAN ED UN GRUPPO DI COMUNI DELL’AREA FIORENTINA

Stampa PDF

Piena collaborazione tra l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (di seguito ARAN),  il Comune di Scandicci (come Ente capofila rappresentativo) e altre amministrazioni comunali dell'area fiorentina : Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, San Casciano in Val di Pesa, Sesto Fiorentino, Signa, Unione comunale del Chianti Fiorentino - comuni di Barberino Val d'Elsa e Tavarnelle Val di Pesa e Unione di comuni Fiesole e Vaglia, per la cooperazione e l'assistenza sulla contrattazione integrativa e sull'uniforme applicazione dei contratti collettivi.

Questo è quanto prevede il Protocollo d’ intesa sottoscritto oggi dal Presidente dell'ARAN, Sergio Gasparrini e dal Sindaco del Comune di Scandicci, Simone Gheri.

Per l’ ARAN, l’ obiettivo dell'accordo, che ha carattere sperimentale, è potenziare il servizio alle amministrazioni pubbliche rappresentate e la presenza sul territorio, fornendo l’assistenza per l’applicazione dei contratti nazionali ed il supporto alla contrattazione integrativa, previsti dalla legge, attraverso un rapporto di partnership e di collaborazione più diretto ed attento alle esigenze locali.

Nello specifico, si tratta anche di un progetto che si rivolge ad una realtà territoriale nella quale gli enti hanno già in corso rapporti di collaborazione e di aggregazione, in particolare attraverso lo svolgimento in comune di attività formative, di supporto tecnico e di addestramento rivolte al personale, l’ attivazione di una rete di comunicazione tra i responsabili dei servizi di gestione delle risorse umane con lo scopo di trovare strumenti e soluzioni comuni tramite l’interscambio di conoscenze ed esperienze, la condivisione di informazioni, modulistica e documentazione.

La partenership con l’Aran vuole dunque proporsi anche il rafforzamento ed il consolidamento di un network già esistente, attraverso una modalità relazionale che si ispira ai modelli delle reti professionali e della condivisione di buone pratiche.

In questo contesto, è sembrato opportuno puntare non solo sul più tradizionale rapporto “in presenza” (incontri periodici nei quali l’Aran interverrà con propri rappresentanti), ma anche su incontri a distanza in teleconferenza e, soprattutto, su strumenti basati sul web, per la condivisione di problemi, soluzioni, dossier e buone pratiche.

"Si tratta - sottolinea il Presidente dell'ARAN, Sergio Gasparrini – del riconoscimento formale di una positiva esperienza di cooperazione tra gli enti già in corso, con la quale vorremmo fornire un supporto qualificato ed autorevole, che accompagni e rafforzi i processi di razionalizzazione ed innovazione che gli enti locali sono chiamati a mettere in campo, nell’attuale contesto".

Il Protocollo d'intesa sottoscritto ha validità fino al 31 dicembre 2013 con possibilità di ulteriore proroga con l’accordo delle parti.

28 giugno 2012