05/08/2022

RETRIBUZIONI CONTRATTUALI: aggiornamento al comunicato stampa Istat del 27 luglio 2022 (aprile/giugno 2022)

Stampa PDF

L’ultimo comunicato stampa Istat, con i dati del secondo trimestre 2022, evidenzia una moderata dinamica retributiva, anche se in aumento rispetto al periodo precedente.

Nella media dei primi sei mesi dell’anno il divario tra la dinamica delle variazioni dei prezzi - misurata dall’IPCA - e quella delle variazioni delle retribuzioni contrattuali arriva a quasi sei punti percentuali.

L’indice generale delle retribuzioni contrattuali a giugno riporta un aumento congiunturale dello 0,3% e un tendenziale dello 0,9%; in particolare l’1,6% per l’industria, lo 0,4% per i servizi privati e lo 0,5% per la pubblica amministrazione. I settori che presentano gli aumenti tendenziali più elevati sono quelli dei ministeri (+4,4%), dell’agricoltura (+4,1%), delle farmacie private (+3,9%) e dell’edilizia (+3,3%).

I contratti che, a fine giugno 2022, sono in attesa di rinnovo sono 33 e coinvolgono circa 6,4 milioni di dipendenti, il 51,6% del totale