16/06/2021

L’A.RA.N PARTECIPERÀ, CON IL SUO PRESIDENTE CONS. ANTONIO NADDEO, ALLA MANIFESTAZIONE FORUM PA 2021 - CONNETTERE LE ENERGIE VITALI DEL PAESE. ONLINE DAL 21 AL 25 GIUGNO.

Stampa PDF

Il Presidente dell’ A.Ra.N interviene alla manifestazione Forum PA, il consueto appuntamento che ogni anno permette a pubbliche amministrazioni, cittadini, imprese, mondo accademico e della ricerca, organizzazioni della società civile, community di innovatori, di incontrarsi per collaborare e confrontarsi sulle tematiche della trasformazione e modernizzazione della pubblica amministrazione, raccontare e proporre percorsi di innovazione culturale, organizzativa e tecnologia della PA e dei sistemi territoriali.

Il Presidente Naddeo sarà presente con tre appuntamenti:

Nel primo, martedì 22 giugno dalle 9.30 alle 11.00, presiederà  il talk  dal titolo PA Competente: formare le persone. Cambiare il sistema per guidare il cambiamento.

Il 58% degli impiegati pubblici non ha una formazione universitaria e oltre il 20% possiede solo il diploma di terza media. La formazione è estremamente carente e si attesta su 1.17 giornate di formazione di media annua, arrivando a 0.85 giorni per le donne e a 0.51 per gli impiegati ministeriali. La ripresa del Paese e l’attuazione del Piano di Next Generation Eu, così come la gestione della programmazione europea 2021-2027, dipendono in larga misura dalla capacità di azione delle amministrazioni. È quindi necessaria un’operazione di rigenerazione che permetta di rafforzarle; sia con nuovi e più giovani talenti, sia impostando attività formative per i lavoratori già presenti con metodologie innovative di formazione on the job, in combinazione con approcci più tradizionali e veri e propri percorsi di crescita professionale che possano rafforzare e valorizzare le persone.  Mappatura e analisi oggettiva delle competenze e dei fabbisogni formativi dei dipendenti, formazione tra pari, progettazione delle attività di accoglienza, mentoring, tutoring e affiancamento dei neoarrivati accrescono anche la motivazione e il coinvolgimento delle risorse umane, responsabilizzandole.

Il secondo, con il format Rubrica Lavoro&Welfare, dal titolo Innovazione organizzativa nella PA e smart working, andrà in onda mercoledì 23 giugno dalla 11.00 alle 12.00.


Il terzo talk, Quali prospettive per lo Smart Working nella PA dopo la pandemia? Il ruolo dei POLA e la loro evoluzione, si svolgerà venerdì 25 dalle 17.00 alle 18.00. Flessibilità, autonomia, responsabilizzazione, orientamento ai risultati: con queste parole chiave si potrebbe sintetizzare la filosofia (e la pratica) che sta alla base dello smart working, il lavoro “agile” che può essere applicato con notevoli vantaggi all’interno della pubblica amministrazione. Il tema dell’applicazione dello smart working nella PA è letteralmente esploso a partire dal marzo 2020 con l’emergenza legata alla pandemia da Covid-19. É stata ed è ancora, un’occasione straordinaria per scongelare una PA orientata più all’adempimento burocratico che ai risultati. L’obiettivo di avere una percentuale di dipendenti in smart working rappresenta da un lato una grande opportunità di introdurre una nuova cultura basata sull’innovazione, dall’altro una spinta perché la PA possa raggiungere importanti traguardi di sostenibilità. La nuova stagione di contrattazione collettiva nazionale, avviata in A.Ra.N lo scorso aprile, costituisce un momento cruciale e di grande responsabilità, poiché attraverso il confronto con le organizzazioni e le confederazioni sindacali che siedono al tavolo negoziale, si disegnerà il futuro di questa nuova modalità di organizzare il lavoro e le risorse umane, per delineare modelli che siano adeguati alle grandi missioni strategiche che ci aspettano.

Per partecipare e assistere ai webinar è possibile iscriversi alla manifestazione Forum PA.