01/02/2021

RETRIBUZIONI CONTRATTUALI: aggiornamento al comunicato stampa Istat del 29 gennaio 2021 (ottobre/dicembre 2020)

Stampa PDF

Il comunicato stampa Istat del 29 gennaio rende pubblici i dati dell’ultimo trimestre 2020, periodo in cui è stato recepito solo l’accordo del legno e prodotti in legno ed è scaduto quello dell’edilizia. Durante l’anno 2020 sono stati recepiti otto contratti, che si applicato a quasi 1,2 milioni di lavoratori: i contratti più rilevanti, quanto a dipendenti interessati, sono quello del credito e degli alimentari. Nella media del 2020 l’indice generale delle retribuzioni è cresciuto dello 0,6% rispetto all’anno precedente. La crescita è stata sostanzialmente stabile per il settore privato, mentre è progressivamente diminuita, fino ad annullarsi nel secondo semestre dell’anno, per il pubblico impiego.

L’aumento tendenziale del quarto trimestre 2020 riporta uno 0,6% per l’intero periodo: gli aumenti più elevati riguardano il settore del credito e assicurazioni (+2,2%), l’edilizia (+1,6%), le estrazioni minerali ed energia e petroli (entrambi +1,4%); nessun incremento per l’agricoltura, il commercio e la pubblica amministrazione.