Licenziamento illegittimo del dirigente meramente convenzionale, reperibilità, indennità di rischio radiologico, illegittimità del demansionamento, lesioni subite dal lavoratore.

Stampa PDF

In questo osservatorio: dirigente meramente convenzionale, in caso di licenziamento illegittimo si applica l’art. 18 dello Statuto dei lavoratori; la reperibilità quale prestazione strumentale ed accessoria cui spetta un trattamento economico aggiuntivo; l’indennità di rischio radiologico non spetta ai medici specializzandi non dipendenti; illegittimità del demansionamento; risarcimento per lesioni in assenza del dispositivo di sicurezza.

Corte di Cassazione, sez. lavoro, sent. n. 14713 del 5 luglio 2011

Dirigente meramente convenzionale - licenziamento illegittimo - diritto alla reintegrazione ex art. 18 dello Statuto dei lavoratori.

Per il giudici della Suprema Corte al dirigente meramente convenzionale non si applicano le garanzie previste dall’art. 7 dello Statuto dei lavoratori in quanto tali garanzie si applicano ai dirigenti e tale non è il dirigente convenzionale. Le sue funzioni infatti si connotano dalla assenza di potere decisionale, che è invece in capo al dirigente generale. Spettano quindi allo “pseudo dirigente” le garanzie previste dall’art. 18 dello Statuto.

Sentenza Corte Cass. n.14713-2011.doc)

Corte di Cassazione, sez. lavoro, sent. n. 14301 del 28 giugno 2011

Reperibilità – natura – trattamento economico.

La reperibilità prevista dalla disciplina collettiva si configura come una prestazione strumentale ed accessoria, diversa dalla prestazione di lavoro e consistente nell’obbligo per il lavoratore di rendersi prontamente rintracciabile in vista di una eventuale prestazione lavorativa. Essa comporta il diritto ad un particolare trattamento economico aggiuntivo.

Sentenza Corte Cass. n.14301-2011.doc)

Corte di Cassazione, sez. lavoro, sent. n. 14850 del 6 luglio 2011

Indennità di rischio radiologico – spetta solo ai dipendenti – non spetta a medici che frequentano la scuola di specializzazione.

L’indennità di rischio radiologico non spetta ai medici specializzandi non dipendenti che operino, per conseguire la specializzazione in radiologia, in zona controllata. Questo perché la frequenza di scuole di specializzazione non comporta la costituzione di alcun rapporto di impiego.

Sentenza Corte Cass. n.14850-2011.doc)

Corte di Cassazione, sez. lavoro, sent. n. 12140 del 3 giugno 2011

Dequalificazione – illegittimità.

Può aversi demansionamento in violazione dell’art. 2103 cod.civ. anche nel caso in cui, a seguito di esaurimento delle mansioni di provenienza, le nuove mansioni affidate al lavoratore siano inferiori a quelle proprie della qualifica o alle ultime svolte dal lavoratore.

Sentenza Corte Cass. n.12140-2011.doc)

T.A.R. Piemonte, sez. I, sent. n. 482 del 14 maggio 2011

Sicurezza lavoro – pubblico dipendente – lesioni subite a causa di caduta – assenza del dispositivo di sicurezza – violazione dell’art. 2087 c.c.

I giudici accolgono la domanda di risarcimento del danno avanzata dal lavoratore in quanto hanno ritenuto che il datore di lavoro abbia violato l’art. 2087 c.c. non avendo adottato ogni accorgimento idoneo a prevenire gli infortuni.

Sentenza TAR n.482-2011.doc)

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
EDITORIALE
La pubblica amministrazione che verrà

 

Il Governo italiano, nella lettera inviata al presidente della Commissione europea Barroso e al Presidente del Consiglio europeo Van Rompuy, si è impegnato a creare nel nostro Paese le condizioni strutturali favorevoli alla crescita e allo sviluppo e tra gli obiettivi individuati c’è quello della modernizzazione della pubblica amministrazione.

La pubblica amministrazione negli ultimi anni è stata oggetto di una importante riforma (legge Brunetta) e di una serie di interventi di riduzione della spesa che la vedono profondamente cambiata.

leggi tutto...