Sentenze

Stampa PDF

Corte europea, Corte costituzionale, Corte di Cassazione, Corte dei conti.

Corte europea, sez. sesta, sent. C-157/11 del 15 marzo 2012

Accordo quadro su lavoro a tempo determinato – direttiva 1999/70/CE – clausola 4 punto 1- persone che svolgono lavori socialmente utili presso amministrazioni pubbliche - natura del rapporto - principio di non discriminazione.

I giudici chiariscono che anche se il rapporto tra il lavoratore socialmente utile e l’amministrazione possa, per il giudice italiano, essere qualificato come rapporto di lavoro ai sensi del diritto nazionale, allo stesso potrebbe tuttavia non essere applicato l’accordo quadro sul tempo determinato in base alla clausola n. 2 dell’accordo stesso che prevede la sua non applicazione nei casi indicati dalla clausola stessa.

Sentenza Corte europea C157-2012

Corte costituzionale, sent. n. 63 del 21 marzo 2012

Statuto regione Molise – Artt. 30 comma 4, 53 comma 4 e 67 comma 1 – illegittimità costituzionale – non sussiste.

I giudici sono chiamati a decidere sulla costituzionalità di alcune norme dello Statuto della regione Molise che riguardano: l’obbligo del segreto di ufficio, l’equiparazione del personale degli enti pubblici non economici con il personale regionale e l’attuazione e l’esecuzione degli accordi internazionali e degli atti dell’Unione europea da parte della regione stessa.

Sentenza Corte cost. n.63-2012

Corte di Cassazione, sez. terza, sent. n. 4542 del 22 marzo 2012

Danno alla immagine o al prestigio di un Comune - risarcimento del danno – sussiste.

La Corte stabilisce che: “Anche le persone giuridiche, tra cui vanno ricompresi gli enti territoriali esponenziali, quali un Comune, possono essere lesi in quei diritti immateriali della personalità, che sono compatibili con l’assenza di fisicità, quali i diritti all’immagine, alla reputazione, all’identità storica, culturale, e politica costituzionalmente protetti ed in tale ipotesi ben possono agire per il ristoro del danno patrimoniale”.

Sentenza Corte Cass. n.4542-2012

Corte dei conti delibera n. 1 del 2012

Università – collaborazione coordinata e continuativa - conferimento incarichi – divieto di rinnovabilità.

La Corte ritiene, relativamente ai contratti di collaborazione coordinata e continuativa, che la rinnovabilità sia contra legem e pertanto inapplicabile ai contratti di questo genere.

Delibera Corte conti n.1-2012

Corte dei conti, sezione centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato, delibera n. 3 del 2012

Conferimento incarichi dirigenziali generali di vertice – mancata attivazione procedura valutativa.

La mancata attivazione della procedura valutativa, prevista per tutti gli incarichi dirigenziali generali, non rappresenta un vulnus del procedimento di nomina, tale da inficiarne la legittimità.

Delibera Corte conti n.3-2012

Corte dei conti, sezione regionale dell’Emilia Romagna, delibera n. 8 del 2012

Enti locali – aumento ore contratto part-time – nuova assunzione – non sussiste.

È possibile incrementare il numero delle ore di lavoro di un contratto part-time, purché l’incremento non sia tale da trasformare il contratto a tempo pieno che configura una nuova assunzione sottoposta alla normativa vigente in materia.

Delibera Corte conti n.8-2012

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
EDITORIALE
Deleghe sindacali ed RSU

 

Il 5-7 marzo 2012 si è proceduto ad eleggere, per la prima volta in contemporanea, le RSU per tutti i comparti di contrattazione. Il rinnovo delle RSU ha interessato circa 23.000 sedi di elezione.

L’evento è di per sé straordinario, atteso che in passato le tornate elettorali erano suddivise in almeno tre momenti, uno per il comparto scuola, che da solo interessa circa 10.000 istituzioni scolastiche, uno per il comparto AFAM, ed uno per tutti gli altri comparti.

leggi tutto...