16/05/2001

CCNL economico 2000 – 2001 segretari comunali e provinciali

E-mail Stampa PDF
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (20010516_SEG_CCNL_IIB.pdf)20010516_SEG_CCNL_IIB.pdf 147 Kb

 

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2000 - 2001

 

A seguito della delibera del 15.3.2001, con la quale il Consiglio dei Ministri ha autorizzato il Ministro per la Funzione Pubblica ad esprimere parere favorevole sul testo dell’ipotesi di accordo per i segretari comunali e provinciali relativa al biennio economico 2000-2001 nonché della certificazione positiva della Corte dei Conti, resa con deliberazione del 15.5.2001 delle Sezioni Riunite in sede di controllo, sull’attendibilità dei costi quantificati per il medesimo e sulla loro compatibilità con gli strumenti di programmazione e di bilancio, il giorno 16 maggio 2001, alle ore 19. 00, ha avuto luogo l’incontro tra:

 

L’ARAN, nella persona del Presidente, Avv.Guido Fantoni

ed i rappresentanti delle seguenti organizzazioni e confederazioni sindacali:

Organizzazioni Sindacali Confederazioni Sindacali
CGIL-fp/Enti Locali firmato CGIL firmato
CISL/FPS firmato CISL firmato
UIL/FPL firmato UIL firmato
CONFSAL firmato
U.N.S.C.P. firmato

Coordinamento Sindacale Autonomo

“Fiadel/Cisal, Fialp/Cisal, Cisas/Fisael, Confail/Unsiau,

Confill Enti Locali - Cusal, Usppi-Cuspel-Fasil-Fadel”
firmato CISAL firmato

DICCAP -DIPARTIMENTO ENTI LOCALI

CAMERE DI COMMERCIO-POLIZIA MUNICIPALE

(Fenal, Snalcc, Sulpm)
firmato
CGIL-f.p. firmato
CISL/FPS firmato
UIL/FPL firmato

 

CIDA/Enti Locali
firmato CIDA firmato
DIRER/DIREL firmato CONFEDIR firmato

 

 

Al termine della riunione le parti hanno sottoscritto l’allegato CCNL dei segretari comunali e provinciali relativo al biennio economico 2000 - 2001.

 

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI PER IL BIENNIO ECONOMICO 2000 - 2001

Indice generale

Art. 1 Stipendio tabellare

Art. 2 Effetti dei nuovi stipendi

Art. 3 Retribuzione di posizione

Tavola 1 – Aumenti tabellari per il biennio economico 2000 - 2001; Aumenti retribuzione di posizione per il biennio economico 2000-2001.

 

Art.1 - Stipendio tabellare

1. I benefici economici del presente contratto si applicano ai segretari comunali e provinciali già in servizio alla data dell’1.1.2000 o assunti successivamente.

2. Il valore degli stipendi tabellari di cui all’art. 39 commi 1, 2 e 3 del CCNL del 16.5.2001 è incrementato, con decorrenza dal 1° luglio 2000, nelle misure mensili lorde indicate nella corrispondente colonna della allegata tabella 1; con decorrenza dal 1° gennaio 2001 è attribuito un ulteriore incremento nelle misure indicate nella corrispondente colonna della stessa tabella 1.

3. Il nuovo stipendio tabellare annuo lordo a regime del segretario comunale e provinciale, dal 1° gennaio 2001 è, pertanto, rideterminato in L.39.120.000 per dodici mensilità.

4. Il trattamento tabellare dei segretari comunali collocati nella fascia B, di cui al comma 2 dell’art. 39 del CCNL del 16.5.2001 è rideterminato in L.25.943.000 con effetto dal 1° gennaio 2001; lo stesso trattamento è stabilito in L.32.533.000 con decorrenza del 1° aprile 2001.

5. Il trattamento tabellare dei segretari collocati nella fascia C è rideterminato dal 1° gennaio 2001 in L.22.671.000; lo stesso trattamento è stabilito in L.25.370.000 con decorrenza dal 1° aprile 2001 e in L.28.200.000 dal 31.12.2001 e a valere per l’anno 2002.

6. Con decorrenza dal 31.12.2001 e a valere per l’anno 2002, lo stipendio tabellare di cui al precedente comma 3, è attribuito anche ai segretari comunali e provinciali collocati nella fascia B, di cui al comma 2, dell’art. 39 del CCNL del 16.5.2001. Dalla stessa data, ai fini della mobilità verso altre amministrazioni, con conseguente cancellazione dall’Albo, a tali segretari si applicano le previsioni dell’art. 32, comma 1, lett. c) del CCNL del 16.5.2001.

7. Sono confermate l’indennità integrativa speciale e la retribuzione individuale di anzianità in godimento alla data di stipulazione del presente CCNL; è altresì confermato il maturato economico in godimento secondo la disciplina dei vigenti contratti collettivi ed il trattamento economico ad personam di cui all’art.40, comma 6, del CCNL del 16.5.1995, come integrato dall’accordo successivo del 14.9.1995.

 

Art.2 - Effetti dei nuovi stipendi

1. Le misure degli stipendi tabellari risultanti dall’applicazione dell’art. 1 hanno effetto sulla tredicesima mensilità, sul trattamento ordinario di quiescenza, normale e privilegiato, sull’indennità premio di fine servizio, sull’indennità alimentare, sull’equo indennizzo, sulle ritenute assistenziali e previdenziali e relativi contributi e sui contributi di riscatto.

2. I benefici economici risultanti dall’applicazione dell’art. 1 sono corrisposti integralmente alle scadenze e negli importi previsti dal medesimo articolo al personale comunque cessato dal servizio, con diritto a pensione, nel periodo di vigenza contrattuale. Agli effetti dell’indennità premio di servizio, dell’indennità sostitutiva del preavviso, nonché di quella prevista dall’art. 2122 del codice civile, si considerano solo gli scaglionamenti maturati alla data di cessazione del rapporto.

 

Art.3 - Retribuzione di posizione

1. Con decorrenza dal 31.12.2000, i valori complessivi annui lordi, per tredici mensilità, della retribuzione di posizione dei segretari comunali e provinciali, di cui all’art.41 del CCNL del 16.5.2001 sono così rideterminati:

Livello A
1) incarichi in enti metropolitani L.74.420.000
2) incarichi in enti oltre 250.000 abitanti, in comuni capoluogo di provincia, in amministrazioni provinciali L.58.458.000
3) incarichi in enti fino a 250.000 abitanti L.35.080.000
Livello B
1) incarichi in enti superiori a 10.000 e fino a 65.000 abitanti L.24.443.000
2) incarichi in enti tra 3.000 e 10.000 abitanti L.18.251.000
Livello C
1) incarichi in enti fino a 3.000 abitanti L.10.499.000

 

2. Con decorrenza dall’1.6.2001, i valori complessivi annui lordi, per tredici mensilità, della retribuzione di posizione di cui al comma 1 sono così rideterminati:

Livello A
1) incarichi in enti metropolitani L.83.000.000

2) incarichi in enti oltre 250.000 abitanti, in comuni

capoluogo di provincia, in amministrazioni provinciali

L.70.000.000
3) incarichi in enti fino a 250.000 abitanti L.48.000.000
Livello B
1) incarichi in enti superiori a 10.000 e fino a 65.000 abitanti L.36.000.000
2) incarichi in enti tra 3.000 e 10.000 abitanti L.21.000.000
Livello C

1) incarichi in enti fino a 3.000 abitanti

 

L.18.000.000

 

Gli enti indicati nei numeri 2 e 3 del livello A e i numeri del livello B ricomprendono anche quelli riclassificati; ai segretari comunali della ex nona qualifica funzionale in servizio alla data del 31.12.1999 si applica la retribuzione di posizione di cui al comma 2 del livello B.

3. Gli Enti, nell’ambito delle risorse disponibili e nel rispetto della capacità di spesa, possono corrispondere una maggiorazione dei compensi dei commi 1 e 2. Le condizioni, i criteri ed i parametri di riferimento per definire le predette maggiorazioni sono individuate in sede di contrattazione decentrata integrativa nazionale.

 

Tavola 1
Aumenti tabellari per il biennio economico 2000-2001
Ex qualifica Tabellare annuo Aumenti mensili (x 12 mesi) Tabellare annuo Tabellare annuo Tabellare annuo
al 31.12.99 lug-00 gen-01 al 1.1.2001 al 1.4.2001 al 31.12.01 (a regime)
A classe 1^ 37.632.000 51.000 73.000 39.120.000 39.120.000 39.120.000
B classe 2^ 37.632.000 51.000 73.000 39.120.000 39.120.000 39.120.000
IX livello 24.851.000 38.000 53.000 25.943.000 32.533.000 39.120.000
C VIII livello 21.675.000 34.000 49.000 22.671.000 25.370.000 28.200.000

Aumenti retribuzione di posizione per il biennio economico 2000.2001

Retribuzione di posizione annua Aumenti mensili (ex 13 mesi) Retribuzione di posizione annua
lug-00 31.12.2000 31.12.2000 01.06.2001
incarichi in enti metropolitani 72.314.000 67.000 95.000 74.420.000 83.000.000
A incarichi in enti oltre i 250.000 abitanti, in comuni capoluogo di provincia, in amministrazioni provinciali. 56.820.000 52.000 74.000 58.458.000 70.000.000
incarichi in enti fino a 250.000 abitanti 34.092.000 31.000
45.000
35.080.000
48.000.000
incarichi in enti fino a 65.000 abitanti 23.754.000 22.000
31.000
24.443.000
36.000.000
B incarichi in enti tra i 3.000 e i 10.000 abitanti 17.744.000 16.000 23.000
18.251.000 21.000.000
C incarichi in enti fino a 3.000 abitanti 10.213.000 9.000 13.000
10.499.000 18.000.000
 
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco