14/04/2000

CCNL per l'interpretazione autentica, ai sensi dell'art. 68 bis del D. Lgs n. 29/1993, dell'art. 37, comma 2, del CCNL del personale del comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali sottoscritto il 6.7.1995 e successive modificazioni ed integrazioni

E-mail Stampa PDF
Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (20000414_L_CCNL_iaart37.pdf)CCNL per l'interpretazione autentica, dell'art. 37, comma 2 ccnl 6-7-1995 53 Kb

CCNL per l'interpretazione autentica,
ai sensi dell'art. 68 bis del D. Lgs n. 29/1993, dell'art. 37, comma 2,
del CCNL del personale del comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali
sottoscritto il 6.7.1995 e successive modificazioni ed integrazioni


A seguito del parere favorevole espresso in data 16.12.1999 dal Comitato di Settore sul testo dell'accordo relativo al CCNL di interpretazione autentica dell' art. 37, comma 2, del CCNL del personale del Comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali

nonché della certificazione della Corte dei Conti sull'attendibilità dei costi del medesimo accordo e sulla loro compatibilità con gli strumenti di programmazione e di bilancio,


il giorno 14 aprile 2000, alle ore 14, ha avuto luogo l'incontro tra:


ARAN:


nella persona del Presidente, prof. Carlo Dell' Aringa: (firma)

Organizzazioni sindacali
CGIL/FP firma
FIST/CISL firma
UIL/EE.LL firma

 

Confederazioni sindacali
CGIL firma
CISL firma
UIL firma
DICCAP-DIPARTIMENTO ENTI LOCALI CAMERE DI COMMERCIO-POLIZIA MUNICIPALE (Fenal, Snalcc, Sulpm) firma
COORDINAMENTO SINDACALE AUTONOMO CISAL "Fiadel/Cisal, Fialp/Cisal, Cisas/Fisael, Confail-Unsiau, Confill Enti locali-Cusal, Usppi-Cuspel-Fasil-Fadel" firma


Al termine della riunione le parti hanno sottoscritto l'allegato CCNL di interpretazione autentica dell' art. 37,comma 2, del CCNL del 6.7.1995.

CCNL per l'interpretazione autentica,
ai sensi dell'art. 68 bis del D. Lgs n. 29/1993, dell'art. 37, comma 2,
del CCNL del personale del comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali
sottoscritto il 6.7.1995 e successive modificazioni ed integrazioni

Art. 1


1. In attesa di una specifica ridefinizione contrattuale dell'intera materia, l' art. 37, comma 2 del CCNL del personale del comparto delle Regioni e delle Autonomie Locali sottoscritto il 6.7.1995 e successive modificazioni ed integrazioni si interpreta nel senso che l'indennità di tempo potenziato spettante al personale insegnante delle scuole materne costituisce trattamento economico accessorio, è utile ai fini pensionistici dal 1.1.1996 ed incide, pertanto, solo sulla seconda quota di pensione (cd. quota B). La predetta indennità non è valutabile ai fini del trattamento di fine rapporto e non incide su altri istituti di carattere economico.

 
Direzione Contrattazione 2

Tel. 06.32.483.262
Fax. 06.32.483.212
Direttore: Dott. Gianfranco Rucco